La pluviometria nel mese di giugno 2011 nell’Astigiano

E’ stato un mese molto piovoso, in alcune zone anche da record. Ai primi posti si notano le stazioni meteo posizionate a Castelnuovo Don Bosco, infatti la prima ha accumulato 329.0 mm mentre la seconda 302.6 mm. Sono dati davvero molto elevati considerando che la media pluviometrica storica di questo paese per il mese di giugno è di 74.2 mm (1927-1991). In queste zone tali valori non si sono mai registrati da quando è presente una stazione meteo che rileva i dati meteorologici, ovvero dal 1926. Il mese di giugno più piovoso fu il 1937 con 226 mm, ben lontani da quelli accumulati quest’anno. Però quello stesso anno, sempre in provincia, Roatto fece segnare una dato straordinario, concluse il mese di giugno con ben 331 mm accumulati, quindi solamente 2 mm in più rispetto a quelli accumuli di Castelnuovo Don Bosco quest’anno! Anche se quindi per poco non sono stati i record di sempre gli accumuli registrati nel nord-ovest delle provincia sono esorbitanti visto che da quanto sono presenti stazioni meteo nell’Astigiano, ovvero dagli inizi del 1900, non sono mai stati registrati valori superiori a 300 mm a giugno in nessuna zona della provincia, fatta eccezione appunto per Roatto nel 1937 e per quest’anno a Castelnuovo Don Bosco.
La città di Asti invece è arrivata ad accumulare nelle zone più piovose fino a 165 mm. In questo caso, nonostante sia un dato rilevante per il mese di giugno, non c’è stato nessun record. Ci fu infatti il giugno del 1973 che accumulò 186 mm, si ricorda inoltre che la media pluviometrica per questo mese nel capoluogo astigiano è di 48.0 mm (1918-1991). Per maggiori informazioni circa gli accumuli della città vai qui: link.
Nella cartina sottostante si possono vedere tutti gli accumuli delle varie stazioni meteo presenti nella provincia di Asti in questo mese di giugno 2011.

 

Luca Leucci & Paolo Faggella

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti