30 marzo 2012: anticipo d’estate!

Ormai il clima è diventato pazzo: nessuno si sarebbe però aspettato un anticipo d’estate a marzo, quando molte località sono andate vicine ai 30°C! Ebbene il 2012 ha voluto preservarci anche questa sorpresa; e proprio in questo articolo parleremo di questo: buona lettura!

Analisi

Come sempre la causa del caldo quasi estivo che abbiamo vissuto, non solo in questa giornata ma anche in gran parte del mese di marzo, va ricercata nell’anticiclone delle Azzorre, che dall’Inghilterra estende le sue propaggini sul nord ovest italiano. Mentre di notte nelle zone di pianura più fredde le temperature arrivano a toccare valori presso o di poco sotto lo zero, in città si fermano intorno ai 5°C, nelle ore centrali, anche grazie ad un debole effetto favonico dovuto alla compressione dell’aria, si registrano temperature molto elevate, con picchi fino a +29°C. Questo provoca anche escursioni termiche giornaliere piuttosto elevate che di certo non fanno bene al corpo umano. Il dato più alto è quello di Castell’Alfero (AT) 140 m di 26.1°C (+0.6°C / +26.7°C). Una delle località più calde alla media quota è Ala di Stura (TO) a 1006 m che registra una massima di +24.4°C, seguono Salbertrand (TO) a 1010 m con una massima di +23.2°C e San Damiano Macra (CN) a 1095 che arriva a +22.8°C. In pianura spicca il dato di Candoglia Toce (VB) a 201 m con una massima di +29.3°C. Riportiamo di seguito un elenco degli estremi con le più alte temperature massime registrate il 30 marzo da alcune stazioni meteo dell’Arpa Piemonte:

  • Candoglia Toce (VB) 201 m: +10.5°C / +29.3°C
  • Alessandria (AL) 90 m: +6.9°C / +28.7°C
  • Isola San Antonio (AL) 77 m: +9.2°C / +28.3°C
  • Albano Vercellese (AL) 155 m: +4.7°C / +28.3°C
  • Bra (CN) 298 m: +9.2°C / +28.2°C
  • Torino (TO) 239 m: +8.8°C / +28.1°C
  • Verolengo (TO) 163 m: +3.7°C / +28.1°C
  • Tricerro (VC) 139 m: +6.0°C / +28.0°C
  • Vercelli (VC) 139 m: +5.3°C / +27.9°C
  • Casale Monferrato (AL) 136 m: +8.6°C / +27.7°C
  • Sezzadio (AL) 110 m: +7.6°C / +27.6°C
  • Basaluzzo (AL) 128 m: +5.0°C / +27.5°C
  • Masserano (BI) 243 m: +5.4°C / +27.5°C
  • Nizza Monferrato (AT) 138 m: +2.2°C / +27.5°C
  • Unchio Trobaso (VB) 302 m: +11.6°C / +27.3°C
  • Tortona (AL) 146 m: +4.9°C / +27.2°C
  • Cumiana (TO) 327 m: +9.0°C / +27.1°C
  • Cameri (NO) 173 m: +5.1°C / +27.1°C
  • Asti nord Loc. Viatosto (AT) 175 m: +4.7°C / +26.9°C
  • Novara (NO) 151 m: +10.4°C / +26.8°C
  • Asti Tanaro (AT) 117 m: +5.8°C / +26.8°C
  • Villanova Solaro (CN) 267 m: +4.3°C / +26.8°C
  • Domodossola (VB) 252 m: +8.4°C / +26.7°C
  • Front Malone (TO) 270 m: +3.1°C / +26.7°C
  • Castell’Alfero (AT) 140 m: +0.6°C / +26.7°C
  • Pinerolo (TO) 340 m: +8.5°C / +26.6°C
  • Borgomanero (NO) 300 m: +6.5°C / +26.6°C
  • Avigliana (TO) 340 m: +9.5°C / +26.5°C
  • Montechiaro d’Asti (AT) 200 m: +4.1°C / +26.5°C
  • Cuneo (CN) 575 m: +9.3°C / +26.4°C
  • Carmagnola (TO) 232 m: +4.8°C / +26.4°C
  • Santena Banna (TO) 238 m: +4.4°C / +26.3°C
  • Biella (BI) 405 m: +13.6°C / +26.2°C
  • Pralormo (TO) 295 m: +4.4°C / +26.2°C
  • Gavi (AL) 260 m: +10.6°C / +26.0°C
  • San Damiano d’Asti (AT) 154 m: +3.0°C / +25.9°C
  • Monte Mesma (VB) 540 m: +13.3°C / +25.9°C

Quest’ondata di caldo in molte zone non va comunque a superare le massime registrate nel marzo 2002 che nell’Astigiano, risultata la provincia più calda, sono andate a sfiorare i +30°C. Castell’Alfero e Asti nord (Agrometeo) salgono fino a +29.9°C dopo minime non lontane dallo zero: +2.6°C nella prima località, perciò qui ben 27.3°C di escursione termica.

L’anticiclone causa anche la ricomparse di nebbie in pianura talora anche fitte specialmente nelle valli durante il primo mattino che risulta ancora gelido con leggere brinate nelle zone più fredde. Ecco alcune foto scattate all’alba del 31 marzo tra le colline di Viatosto.

 

Luca Leucci & Paolo Faggella

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti