Nella giornata di ieri – 14 aprile 2020 – si è formato un Dust Devil (Diavolo di Sabbia in italiano) sulla pianura vercellese: si tratta di un fenomeno vorticoso tipico di giornate stabili, calde e assolate. Nonostante visivamente appaia simile alla nube ad imbuto caratteristica di una tromba d’aria è un fenomeno ben diverso rispetto ad un tornado, perchè la sua genesi non dipende da una nube temporalesca. Si forma normalmente in zone desertiche o aride, più raramente si può osservare anche in Italia su terreni asciutti riscaldati fortemente dal sole, così come è successo ieri a Lignana (VC). Attenzione però: il fenomeno non ha nulla a che vedere con la nube di polvere alzata ieri in Pianura Padana dai venti di Bora di cui abbiamo parlato in QUESTO ARTICOLO.

La formazione di questo vortice, che nel suo movimento è in grado di raccogliere polvere, sabbia e piccoli oggetti, è dovuta al riscaldamento eccessivo di una superficie secca e calda rispetto agli strati d’aria appena sovrastanti. In presenza di venti calmi l’aria più calda e meno densa tende a mescolarsi con quella più fredda, e se il rimescolamento avviene in maniera rapida, la turbolenza che si forma è in grado di generare un piccolo mulinello. Le sue dimensioni rimangono contenute, il cono non supera di norma i 500 metri di altezza, la sua durata normalmente è limitata a pochi minuti e raramente può essere causa di danni considerato anche che spesso si forma in zone disabitate e lontano da ostacoli.

Il Dust Devil ripreso ieri a Lignana in mezzo alla pianura vercellese.

Il mulinello di sabbia, qui notevolmente indebolito e appena visibile, probabilmente pochi istanti prima della sua dissoluzione: il collasso di un Dust Devil avviene quando il vortice incontra una superficie più fredda che taglia il rifornimento di nuova aria calda dal basso. In questo caso lo vediamo nei pressi di un’area alberata e più verde: di norma sono sufficienti ostacoli naturali del genere perchè il Diavolo di Sabbia si dissolva. (Foto: Andrea Ferrarotti).

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti