Cielo: molto nuvoloso o coperto.

Precipitazioni: tra la notte ed il mattino qualche pioggia limitata ai settori appenninici, altrove asciutto. Durante il pomeriggio fenomeni sparsi ed intermittenti, più persistenti ed intensi in Appennino, ma localmente a carattere di rovescio anche sulle pianure; in serata precipitazioni più diffuse con intensità per lo più moderate, specialmente sull’Alessandrino dove non mancheranno rovesci forti su Appennino e settori a confine con la Liguria. Esaurimento delle precipitazioni ovunque entro la notte.

Quota delle nevicate: tra il pomeriggio e la sera con il graduale intensificarsi delle precipitazioni è atteso un calo della quota neve che localmente raggiungerà settori di pianura e fondovalle. Dopo una prima fase con piogge quasi ovunque (fatta eccezione per l’Alta Langa dove potrà nevicare fin dalle prime ore del pomeriggio), la neve verso sera scenderà a quote di bassa collina (200/300 m) sul Monferrato tra Nord-Ovest Astigiano e Casalese e fino a fondovalle tra Roero, Albese, Langhe, valli Belbo e Bormida e Basso Alessandrino.

Accumuli di neve previsti: sono attesi depositi di 10-15 cm in Alta Langa e sui settori collinari ed appenninici del Basso Alessandrino, altrove sui settori di bassa collina accumuli inferiori; depositi irrisori o nulli sulle pianure (possibili accumuli di 1/3 cm fino a fondovalle solo tra Albese, Valle Bormida, Acquese, Ovadese, Novese e Tortonese). In occasione dei rovesci più intensi in serata non si escludono brevi momenti di pioggia mista a neve o neve umida anche sui due capoluoghi di Asti ed Alessandria, ma senza accumuli.

Temperature: stazionarie, estremi termici giornalieri ad Asti: +1°C / +3°C. Minime di -1/-2°C in Alta Langa e su Basso Alessandrino di collina, altrove su pianure e medio-basse colline comprese tra 0 e +2°C. Massime di 0/+1°C su medio-alte colline e tra +2 e +4°C altrove su pianure e basse colline.

Venti: generalmente deboli da ovest/sud-ovest su gran parte dei settori, rinforzi moderati in serata specialmente sulle aree collinari; soffiano invece da sud per tutto il corso della giornata sui settori appenninici di confine con raffiche a tratti anche molto forti in quota (80-100 km/h).

Tendenza per i prossimi giorni: il progressivo avvicinamento di una saccatura atlantica determina l’attivazione di correnti meridionali più umide che andranno a coinvolgere il Nord-Ovest nei prossimi giorni e comporteranno un aumento della nuvolosità a partire da martedì 19 gennaio, con esso si avrà anche un rialzo delle temperature minime che torneranno sopra gli 0°C a bassa quota. Tuttavia le precipitazioni attese saranno deboli e sporadiche su pianure e colline: tra mercoledì 20 e giovedì 21 si avranno pioviggini in pianura e nevischio a quote collinari. Migliora nel week-end del 23-24 gennaio con il ritorno delle gelate in pianura unito però a valori più miti durante le ore pomeridiane (8/12°C). Fino a fine mese, grazie all’espansione dell’alta pressione sul Mediterraneo Occidentale, le giornate si manterranno per lo più soleggiate e senza il rischio di precipitazioni che saranno limitate ai settori alpini di confine. 

IMPORTANTE: è attiva la campagna 2021 di raccolta fondi per sostenere ed aiutare Dati Meteo Asti; se trovate utile il nostro servizio e volete sostenerci con un piccolo contributo, potete farlo in totale libertà; basta anche una piccola somma, l’unione fa la forza!

 

Per seguire la situazione meteorologica in tempo reale vi consigliamo di iscrivervi ai nostri social, tutti sono dedicati all’intera zona di previsione, ovvero provincia di Asti, di Alessandria e Langhe e Roero cuneesi! Per iscriversi basta cliccare sui tasti che seguono:

 

Gruppo fb 250x49 2Gruppo fb 250x49pagina instagram 250x49Telegram 250x49

 

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti