Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA 11 – 20 AGOSTO 2021

Siamo ormai entrati nel vivo di questa ondata di caldo: oggi nel Siragusano è stato raggiunto un picco massimo di +48.8°C, record di sempre sia in Italia che in Europa, mentre al nord era l’afa a dominare con valori di 33-35°C in pianura accompagnati da alti tassi di umidità.

Nei prossimi giorni la fase calda subirà ancora un incremento fino a raggiungere il clou nel week-end, quando le massime potranno raggiungere i 35-37°C sulle pianure al nord-ovest, mentre in quota lo zero termico raggiungerà facilmente i 4600-4800 m; in pianura saranno scongiurati picchi fino a 40°C a causa degli elevati tassi di umidità diurni, che impediranno alle temperature di aumentare ulteriormente.

Da lunedì 16 agosto potrebbe invece cominciare un graduale calo termico, sino al ritorno su valori più prossimi alla norma, anche se comunque ancora sopra media di qualche grado; la causa sarà una goccia fredda in discesa da NW verso il settentrione italiano:

Ad oggi permangono ancora parecchi dubbi sull’esatta traiettoria e questo inciderebbe parecchio sugli effetti al nord-ovest; essendo la distanza temporale ancora elevata è inutile scendere eccessivamente nei dettagli, ma oltre al calo termico potrebbe tornare anche l’instabilità, con temporali e rovesci, specialmente sulle Alpi. Anche nei giorni successivi al 16-18 agosto potrebbe permanere una situazione del genere, con caldo non eccessivo e instabilità in agguato. Maggiori dettagli nel prossimi aggiornamento previsto domenica alle 21.30/22.

IMPORTANTE: è attiva la campagna 2021 di raccolta fondi per sostenere ed aiutare Dati Meteo Asti; se trovate utile il nostro servizio e volete sostenerci con un piccolo contributo, potete farlo in totale libertà; basta anche una piccola somma, l’unione fa la forza!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti