Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA METEO 2 – 10 LUGLIO 2021

Giugno si è appena concluso e nonostante non abbia riservato picchi di caldo record, si lascerà alle spalle una pesante anomalia positiva, superiore a 1.5°C, chiudendo come il quarto più caldo di sempre. L’estate a cui ormai siamo abituati registra quasi sempre temperature oltre la media di riferimento ed è per questo motivo che anche in assenza di caldi record, è molto facile avere anomalie positive nel computo mensile.

Dopo qualche giorno di caldo nel complesso fruibile, grazie ai bassi tassi di umidità, l’attuale settimana si concluderà però all’insegna dell’instabilità: proprio tra sabato e domenica sono attese nuove ingerenze atlantiche, capaci di scatenare rovesci e temporali, anche intensi. Questa volta i fenomeni potrebbero risultare più diffusi e in grado di interessare anche i settori a sud del Tanaro, specie domenica, anche se il clou si manterrà sulle alte pianure. Per valutare bene l’entità del peggioramento bisognerà comunque attendere ancora 24-48 ore:

Terminato il week-end instabile, già da lunedì prossimo il caldo tornerà piuttosto rapidamente, grazie ad una nuova elevazione verso nord dell’alta pressione africana. Permangono ancora molti dubbi su dove esattamente questa risalita calda possa colpire, in quanto il nord-ovest potrebbe trovarsi a tratti al di fuori del flusso caldo principale e beneficiare anche questa volta di una circolazione atlantica ben salda al di là delle Alpi, con instabilità, specie sui rilievi. Maggiori dettagli saranno forniti nel prossimo appuntamento, previsto domenica sera alle 21.30/22.

 

IMPORTANTE: è attiva la campagna 2021 di raccolta fondi per sostenere ed aiutare Dati Meteo Asti; se trovate utile il nostro servizio e volete sostenerci con un piccolo contributo, potete farlo in totale libertà; basta anche una piccola somma, l’unione fa la forza!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti