Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA METEO 24 – 30 GIUGNO 2021

Giugno sta ormai volgendo al termine e l’attuale settimana ci sta accompagnando verso la conclusione del primo mese estivo nella maniera migliore: le temperature risultano in perfetta media, con caldo senza eccessi nelle ore centrali, mentre al mattino le minime inferiori ai 20°C regalano refrigerio. Si tratta proprio del tipico clima di giugno che caratterizza le nostre zone.

La causa è imputata ad una lacuna barica sita ad ovest delle Alpi, che invia correnti da sud-ovest instabili sulle nostre zone, creando occasioni per rovesci e temporali e/o venti di marino pomeridiani che mitigano l’aria. Questa situazione perdurerà fino al week-end, quando l’anticiclone africano si rinforzerà sul centro-sud Italia ed in parte anche al nord, favorendo un lieve incremento termico con massime fino a 30°C in pianura, mentre l’instabilità si ritirerà verso i rilievi, almeno venerdì e sabato.

Ciò su cui questa sera vogliamo concentrarci è l’evoluzione attesa da domenica e soprattutto nell’ultima settimana di giugno, evoluzione che i modelli faticano ancora ad inquadrare con precisione. La falla barica presente ad ovest delle Alpi potrebbe ricevere ulteriori contributi atlantici, grazie ad una nuova goccia in arrivo da nord, con nuovo aumento dell’instabilità:

I dubbi riguardano l’esatta collocazione di questa goccia e la sua successiva evoluzione: se dovesse spingersi ulteriormente verso la Spagna, anche il nord-ovest sperimenterebbe una nuova fase africana con caldo in aumento, ma se invece dovesse spingersi verso est, si verrebbero a creare nuovamente i presupposti per rovesci e temporali a più riprese. I modelli spesso tuttavia faticano ad inquadrare dove le gocce perturbato andranno a posizionarsi e per questo motivo questa sera non possiamo ancora fornivi una tendenza con elevata attendibilità.

I due principali centri di calcolo questa sera sono concordi nel vedere tale goccia avvicinarsi all’Italia già da domenica, determinando un deciso aumento dell’instabilità con rovesci e temporali sulle Alpi, ma molto probabilmente anche in sconfinamento sulle pianure; qualora questa evoluzione dovesse essere confermata, la prossima settimana potrebbe trascorrere ancora senza caldi eccessivi e con diverse occasioni per temporali. Tuttavia è ancora troppo presto per sbilanciarsi, in quanto le precedenti emissioni mostravano evoluzioni molto differenti, segno di un elevato errore previsionale. Ci aggiorniamo domenica sera, con il nuovo articolo a medio termine.

 

IMPORTANTE: è attiva la campagna 2021 di raccolta fondi per sostenere ed aiutare Dati Meteo Asti; se trovate utile il nostro servizio e volete sostenerci con un piccolo contributo, potete farlo in totale libertà; basta anche una piccola somma, l’unione fa la forza!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti