Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA 13 – 21 SETTEMBRE 2021

Settembre dovrebbe essere un mese che ci traghetta verso l’autunno, ma come sempre più spesso accade, anche settembre 2021 si sta rivelando pienamente estivo: massime fino a 30-32°C, minime solo nelle valli inferiori ai +15°C ed una anomalia positiva decisamente elevata.

Nei prossimi giorni la fase estiva continuerà a dominare la scena, raggiungendo il picco domani, lunedì 13 settembre, quando si registreranno valori diffusi intorno ai 30-31°C in pianura con punte fino a 32°C nelle zone più calde, valori che sarebbero sopra media anche per luglio! La causa di tutto questo è l’ennesimo promontorio africano in estensione verso nord:

Tale fase di bel tempo e con temperature spiccatamente oltre la media durerà sino a metà settimana, quando le correnti atlantiche da ovest cominceranno a farsi strada; già da martedì infatti alcuni rovesci potranno interessare i settori alpini, con un graduale crescendo nella giornata di mercoledì, mentre sulle pianure le temperature cominceranno a calare leggermente, seppur mantenendosi oltre la media del periodo e tale rimarranno per buona parte della settimana.

Un passaggio perturbato più diffuso potrebbe colpire anche le pianure giovedì, ad ora tuttavia urgono nuove conferme in quanto tale peggioramento potrebbe essere caratterizzato da fenomeni di natura temporalesca, a carattere sparso e dunque con accumuli decisamente eterogenei. Nuove occasioni per instabilità e piogge potrebbero manifestarsi anche il prossimo week-end; secondo le proiezioni serali tutti i peggioramento menzionati sarebbero associati a correnti assai blande e dunque con cumulate pluviometriche contenute sulle aree pianeggianti. Maggiori conferme od eventualmente smentite nel prossimo appuntamento, previsto mercoledì alle 21.30/22.

 

IMPORTANTE: è attiva la campagna 2021 di raccolta fondi per sostenere ed aiutare Dati Meteo Asti; se trovate utile il nostro servizio e volete sostenerci con un piccolo contributo, potete farlo in totale libertà; basta anche una piccola somma, l’unione fa la forza!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti