Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

Eccoci qui con il nuovo aggiornamento a medio termine, in via del tutto eccezionale questa sera: ricordiamo che i prossimi articoli saranno pubblicati regolarmente, ogni mercoledì e domenica sera alle 21.30. 

L’alta pressione di cui parlavamo nei giorni scorsi è ormai giunta e gli effetti sono stati immediati: aumento termico netto delle massime, che si sono spinte fin verso i 17/18 gradi, mentre le minime sulle zone di pianura hanno risentito dell’inversione termica, con valori di circa -2/-3 gradi con locali nebbie. Da domani tuttavia comincerà il calo termico, grazie all’afflusso di aria più fresca da est, che riporterà le temperature su valori più consoni per il periodo: da segnalare anche la presenza di alcune nubi innocue fra domani (venerdì 17/02) e sabato (18/02), grazie al rientro di umidità da est; da domenica dovrebbe tornare il cielo sereno su tutti i settori, con possibili nebbie mattutine anche nei giorni successivi in pianura/bassa collina. Qui di seguito vediamo l’elaborazione serale del modello inglese Ecmwf, che mostra quando appena descritto:
Freddo week end

Cosa aspettarsi per i giorni successivi? il titolo scelto questa sera vuole essere indicativo, in quanto l’afflusso di aria fredda da est sarà temporaneo e ad esso subentrerà una nuova rimonta dell’alta pressione, all’inizio della prossima settimana. L’anticiclone che interesserà il nostro territorio sarà comunque piuttosto debole, poco radicato e con buona probabilità anch’esso temporaneo. Le temperature che si raggiungeranno saranno, specie le massime, lievemente inferiori ai valori rilevati in questi giorni:
NUOVA debole HP

Per il lungo termine ci sono buoni segnali che indicano un possibile ritorno a condizioni più tipicamente invernali, con possibili precipitazioni e nuove nevicate sui monti, grazie al ritorno delle correnti nord-atlantiche. Questa rimane comunque una delle tante ipotesi possibili, dunque ci riserviamo di dare conferma nei prossimi aggiornamenti! Buona serata!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti