Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

In questi giorni si continuano a registrare temperature che con il mese di settembre hanno poco in comune, il sopra media per il mese di settembre è ormai netto a causa del continuo dominio dell’anticiclone africano sul nord-ovest; nei prossimi giorni la situazione non cambierà ancora, anzi le temperature tenderanno ad aumentare lievemente, grazie alla dissoluzione delle nubi, che permetterà al sole di aumentare i propri effetti:
Schermata 2018-09-16 alle 21.52.47

Come potete vedere dalla carta soprastante l’anticiclone continuerà a dominare sul bacino del Mediterraneo, le massime rimarranno intorno ai 30 gradi fino a giovedì/venerdì prossimi, ampiamente oltre la media. Quello che vogliamo però sottolineare con questa carta è come ormai la corrente atlantica si stia fisiologicamente rinvigorendo, dando vita ad una serie di depressioni in transito alle alte latitudini, corrispondenti grosso modo alla Gran Bretagna e alla penisola scandinava; questo flusso atlantico potrebbe infatti essere la chiave per un primo colpo all’anticiclone africano e per l’arrivo del vero autunno.

Come già accennato nello scorso articolo, sussiste infatti la possibilità di circolazione intorno al prossimo week-end: secondo i principali modelli infatti nella giornata di sabato prossimo (22 settembre) potrà essere possibile un passaggio perturbato rapido, per l’arrivo di aria più fresca da nord: la dinamica tuttavia appare ancora poco chiara, con uno spread nella previsione ancora notevole e differenze di previsioni fra due aggiornamenti anche molto nette; tuttavia sembra che tale affondo perturbato non riuscirà a sprofondare ad ovest delle Alpi per la presenza dell’alta pressione che ne ostacolerà il percorso e tenderà a scorrere a nord delle Alpi. In questa situazione il nord-ovest rimarrebbe più riparato rispetto al nord-est, dove invece si concentreranno gli eventuali rovesci e temporali nella giornata di sabato prossimo; per quanto riguarda il Piemonte ed in particolare le nostre zone, secondo le previsione attuali il momento in cui si potranno osservare rovesci e temporali rimane tra la serata di venerdì 21 e le prime ore di sabato 22 settembre; successivamente i principali modelli mostrano una nuova ripresa dell’alta pressione africana (a partire da domenica 23 settembre) con temperature nuovamente oltre la media, fin verso i 30 gradi per quanto riguarda le massime. 

Ci teniamo comunque a sottolineare come questa sera la situazione rimane ancora incerta, continuate dunque a seguirci, nel corso dei prossimi giorni vi terremo aggiornati, cercando di formulare una previsione con un certo grado di sicurezza!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti