Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

Nello scorso articolo avevamo annunciato l’arrivo del caldo, grazie ad una rimonta di anticiclone africano: secondo gli ultimi aggiornamenti questo scenario è assolutamente confermato, con massime che tra venerdì e domenica potranno raggiungere la simbolica soglia dei +30°C sulla nostra provincia, anche localmente oltre. La novità di questa sera è che si tratterà di una parentesi di caldo, infatti già dalla giornata di domenica nuovi temporali tenderanno ad affacciarsi da ovest:
Schermata 2018-05-23 alle 22.31.26

Aria più fresca di origine atlantica infatti comincerà a premere contro l’arco alpino, riportando ancora una volta quei contrasti termici che hanno regalato al mese di maggio rovesci e temporali a ripetizione. La particolarità è che in questo caso, nonostante l’instabilità, rimarranno attivi i contributi di aria africana da sud, con temperature oltre la media e massime superiori a 25 gradi; le maggiori temperature apporteranno più energia per i temporali, che potranno risultare anche intensi e con grandine. Ancora una volta vogliamo precisare che i settori maggiormente favoriti della nostra provincia saranno i settentrionali, per una questione orografica. Questo trend meteo, caratterizzato da instabilità frequente, sembra poter proseguire almeno fino alla prima della prossima settimana e prenderà avvio grosso modo da domenica (resta da valutare se ci saranno già temporali sulla nostra provincia oppure se essi si presenteranno solamente sui settori montani e pedemontani).

Come potete ben osservare, a distanza di pochi giorni la tendenza meteo è decisamente cambiata, ribadendo ancora una volta quanto sia difficile formulare una previsione oltre i 5 giorni. Seguite i nostri aggiornamenti, possiamo solamente diversi che per i primi di giugno potrebbe tornare il bel tempo, ma non sappiamo se sarà duraturo o nuovamente temporaneo. 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti