Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

Il trend meteo dei prossimi giorni continuerà a rimanere invariato, rispetto a quello sinora sperimentato. L’Italia rimarrà inserita in un blando campo di alta pressione, con temperature che si porteranno gradualmente oltre la media, tuttavia l’alta pressione non dominerà in modo netto sul nord-Italia, lasciando libero il percorso a sbuffi freschi atlantici, capaci di attivare instabilità per più giorni:
Schermata 2018-05-16 alle 22.13.44
La carta che vi mostriamo sopra si riferisce alla situazione del week-end in arrivo, quando aria fresca continuerà ad affluire in quota, attivando a più riprese rovesci e temporali, anche sulla nostra provincia. Non ci attendiamo nessuna variazione dunque nel trend meteo rispetto a quanto già detto, l’instabilità proseguirà per buona parte della prossima settimana, con temperature massime in pianura generalmente intorno ai +25°C e sviluppo di rovesci e temporali pomeridiani, specie sui settori settentrionali della provincia. L’alta pressione potrebbe aumentare la sua azione protettrice verso fine mese, con temperature più simil estive, ma questa tendenza necessita di ulteriori conferme, seguite dunque i nostri aggiornamenti!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti