Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra naon vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

Nello scorso articolo ci eravamo lasciati con un nulla di fatto per gli amanti del fresco, con caldo ad oltranza e temperature decisamente oltre la media. Questa sera per gli stessi portiamo notizie positive: infatti osservando i modelli ci attendono ancora 2-3 giorni di caldo estivo, poi potrebbe arrivare una pausa, grazie a fresche e instabili correnti atlantiche. Sulla carta, osservando la struttura, si potrebbe già parlare di primo peggioramento autunnale, in quando non si osserverà solamente il transito di un fronte freddo in quota, ma l’affondo perturbato sarà notevole e scorrerà appena a ovest delle Alpi, determinando condizioni di marcato maltempo per più giorni, come riportato in questa carta:

Schermata 2017-08-27 alle 20.54.14

Tale scenario sembra essere confermato da qualche giorno, ma vi invitiamo a mantenere la calma, poichè siamo ad ancora circa 100 ore di distanza dall’inizio del peggioramento, dunque potrebbero esserci ancora cambiamenti. Formalmente esso dovrebbe cominciare nella giornata di giovedì prossimo, anche se probabilmente in tale giornata i rovesci e i temporali si concentreranno sulle aree alpine. E’ da considerare anche che, visto il caldo di questi giorni, si potrà ancora parlare di fenomeni temporaleschi intensi, nonostante la stagione estiva stia volgendo al termine. Ci attendono dunque ancora pochi giorni di caldo, con massime oltre i 30 gradi, anche se un lieve calo sarà già avvertibile rispetto alle temperature registrate oggi (domenica 27 agosto). Da giovedì dunque il tempo comincerà a cambiare, con fenomeni nei giorni seguenti anche sulla nostra provincia, senza dimenticare il calo termico che si osserverà. In montagna tornerà la neve, con un calo della quota neve fin sotto i 3000 m a fine evento. Vi invitiamo a seguire dunque i nostri aggiornamenti dei prossimi giorni per le previsioni in dettaglio!

Ne approfittiamo per informarvi che, essendo terminate le vacanze, la tabella di pubblicazione del nostro sito tornerà regolare, dunque anche la rubrica degli articoli del meteo a medio termine seguirà gli appuntamenti consueti, ogni mercoledì e domenica intorno alle 21.30/22! Vi aspettiamo mercoledì, non mancate!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti