Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importante è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

Siamo ormai giunti alle porte della terza decade di novembre, superando la metà del mese; dal punto di vista climatico il mese chiuderà con un forte sopra media termico, a causa di temperature reiterate su valori tipici di ottobre, mentre dal punto di vista pluviometrico il deficit negativo è davvero pesante, fino al 90% in alcune zone.

In questi giorni però, come indicato nello scorso articolo, le temperature hanno subito un graduale calo, fino a portarsi su valori in media o leggermente al di sopra, regalandoci quindi un quadro termico più simile a quello atteso in questo periodo, almeno in pianura; merito del regime inversionale sempre più forte, mentre in quota la situazione è drammatica: Meteo Suisse oggi, 18 novembre, rileva durante un suo radiosondaggio uno zero termico a 4200 m in libera atmosfera, valore che non ha eguali dal 1954! Questo dato può facilmente farvi capire la situazione termica assolutamente fuori stagione che continuiamo a sperimentare in quota: assenza di neve e temperature elevate.

Da domani sera, giovedì 19 novembre, è atteso però l’arrivo di un fronte freddo da nord, che favorirà un graduale calo termico nella seconda metà dell’attuale settimana; l’aria fredda si addosserà all’arco alpino, attivando dapprima venti di foehn sulle Alpi, mentre tra venerdì sera e sabato entrerà altra aria fredda dalla porta della Bora (da est), favorendo un ulteriore calo termico:

Ecco dunque i presupposti per assaporare le prime condizioni simil invernali della stagione, specie sulle zone di pianura, dove le minime si potranno spingere localmente anche fino a -4/-5°C tra sabato e domenica, in caso di cieli sereni. Da domenica tuttavia tornerà in modo deciso l’alta pressione; la sua imposizione sui monti favorirà il ritorno di temperature nuovamente oltre la media, con zero termico fino a 4000 m sulle Alpi sud-occidentali, mentre in pianura il discorso sarà diverso: sarà l’inversione a fare la voce grossa. Le temperature subiranno sì un modesto aumento, specie nei valori massimi, ma grazie ai cieli sereni il calo serale sarà comunque importante, garantendo minime ancora sotto zero per i giorni seguenti, specie nelle valli e nelle zone più fredde.

Dato il regime alto pressorio, anche la prossima settimana potrebbe proseguire all’insegna del tempo; per le precipitazioni dovremo ancora attendere, i modelli non sono ancora positivi in tal senso e uno sblocco sembra probabile avvenire non prima di fine mese/inizio dicembre.

 

CONOSCIAMOCI MEGLIO! Abbiamo creato un breve questionario da compilare per conoscerci meglio e capire come vi rapportate con la meteorologia:

    • 1-2 minuti di tempo al massimo per rispondere
    • completamente anonimo
    • non è richiesto inserimento di dati personali per partecipare

Per noi è molto importante e se parteciperete ci darete un grande aiuto! Grazie a tutti! 

Per rispondere al questionario CLICCA QUI.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti