Temporale serale 4 maggio 2018
Una depressione incentrata sul Tirreno favorisce l’instaurarsi di condizioni di instabilità, con più passaggi di rovesci e temporali sulla nostra provincia. Nella serata del 4 maggio un temporale di modesta intensità si forma a sud di Asti e trasla rapidamente verso sud-ovest, coinvolgendo i comuni centro-meridionali della provincia; contemporaneamente alcuni rovesci interessano i settori nord-occidentali della provincia. Di seguito l’animazione radar:

Radar ts 4 maggio 2018

Fra gli accumuli spiccano 22.2 mm a San Paolo Solbrito (Amatoriale), 14.6 mm a Piovà Massaia (Amatoriale), 13.6 mm a Coazzolo (Agrometeo), 13.4 mm a Castagnole Lanze (Agrometeo), 12.4 mm a Cocconato (Agrometeo), 11.6 mm a San Damiano (Gaia), 11.0 mm a Castelnuovo Don Bosco (Agrometeo), 10.8 mm a Vezzolano (Agrometeo), 10.4 mm a Villanova d’Asti (Agrometoe), 10.0 mm a Calosso (Agrometeo), 9.8 mm ad Agliano (Agrometeo), 9.6 mm a Penango (Agrometeo), 8.4 mm a Castagnole Lanze (Arpa).

Forte temporale 7 maggio 2018
Nella notte è prevista la formazione di un vasto sistema temporalesco in movimento da nord verso sud, con coinvolgimento della provincia di Asti; l’instabilità si palesa con una prima cella che giunge dal vercellese interessando i settori settentrionali della provincia, successivamente durante il suo spostamento verso il capoluogo andrà incontro ad una graduale dissoluzione; questa l’animazione radar:
Radar primo ts 7 maggio 2018

Intorno alle 5 un altro forte temporale si forma sui settori settentrionali della provincia e si sposterà verso sud, andando ad interessare il capoluogo intorno alle 7, con forti piogge e raffiche di vento. Anche in questo caso appena a sud di Asti la cella perde potenza, con precipitazioni in fase calante. Qui di seguito l’animazione radar del secondo temporale formatosi:
Radar ts seconda parte 7 maggio 2018

Ad Asti si registrano i seguenti accumuli:

  • 24.2 mm presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti nord
  • 9.0 presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti Tanaro
  • 20.6 mm all’osservatorio a 500 m da Viatosto
  • 18.0 mm all’osservatorio nel quartiere Don Bosco
  • 13.8 mm presso la stazione meteo amatoriale in zona Borbore
  • 21.6 mm ad Asti est
  • 9.0 mm presso la stazione meteo in via Olaf Palme

Sui settori settentrionali della provincia sono state segnalate anche grandinate, spiccano i seguenti accumuli: 109.0 mm a Cocconato (Agrometeo) 81.0 mm a Piovà Massaia (Amatoriale), 54.8 mm a San Paolo Solbrito (Amatoriale), 54.2 mm a Tonengo (Arpa), 50.8 mm a Montechiaro (Arpa), 38.4 mm a Cortandone (Amatoriale), 24.8 mm a Vezzolano (Agrometeo), 23.6 mm a Castell’Alfero (Arpa), 22.8 mm a Villanova (Amatoriale) e Castelnuovo Don Bosco (Agrometeo), 21.6 mm a Penango (Agrometeo), 20.7 mm a Chiusano d’Asti (Amatoriale). Nell’immagine seguente gli accumuli misurati tra il Monferrato Astigiano ed Alessandrino durante l’evento, in nero è segnato il corso del torrente Versa.

Evento 7 maggio 2018 - Accumuli pluvio

Come si può notare dai valori soprastanti gli accumuli sui settori settentrionali sono stati ingenti, con punte anche superiori ai 100 mm nel comune di Cocconato; tale valore è impressionate se si considera che la vicina Tonengo ha una media per il mese di maggio di 94.3 mm, in un ora è dunque caduta una quantità di pioggia maggiore di quella attesa nell’intero mese! Non sono mancante infatti criticità in provincia a causa del nubifragio: il torrente Versa, che nasce proprio dalle zone maggiormente colpite dal temporale, ha subito un rapido incremento della propria altezza, esondando nei comuni di Montiglio, Tonco e Frinco ed interrompendo anche la strada provinciale che percorre la valle Versa. Di seguito una foto che ritrae gli allagamenti a Frinco (fonte: Elena Esse):

Esondazione Versa 7 maggio 2018

Infine alleghiamo il grafico dell’idrometro dell’Arpa Piemonte posto sul Versa nei pressi di Pontesuero che mostra la piena raggiunta nel pomeriggio, 1.15 m alle ore 16.30:
Idrometro Versa Asti 7 maggio 2018

Temporale estremo sud della provincia 8 maggio 2018
Si tratta di una giornata più stabile rispetto alle precedenti, tuttavia i modelli mostrano possibilità di qualche fenomeno temporalesco nell’estremo sud della provincia, sulle Langhe. La previsione viene rispettata e nel pomeriggio si forma una cella in Alta Langa, al confine tra provincia di Cuneo e Liguria, questa l’animazione radar:
Radar ts 8 maggio 2018

L’unica stazione della provincia ad essere colpita è la centralina Arpa di Mombaldone che rileva 9.4 mm.

Temporali notturni e temporali serali 9 maggio 2018
Subito dopo la mezzanotte un nuovo groppo di temporali e rovesci giunge da nord-est, interessando dapprima i settori settentrionali della provincia e spostandosi verso sud. Questa l’animazione radar:
Radar ts notturni 9 maggio 2018
Durante la serata una nuova passata di rovesci e temporali giunge dal Vercellese, attivando una piccola cella temporalesca proprio sul capoluogo e altri rovesci diffusi su tutta la provincia. Anche in questo caso proponiamo l’animazione radar completa:

Radar ts serali 9 maggio 2018

Ad Asti si registrano i seguenti accumuli (somma delle due passate):

  • 36.0 mm presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti nord
  • 29.0 presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti Tanaro
  • 30.6 mm all’osservatorio a 500 m da Viatosto
  • 31.3 mm all’osservatorio nel quartiere Don Bosco
  • 27.6 mm presso la stazione meteo amatoriale in zona Borbore
  • 26.6 mm ad Asti est (Gaia)
  • 29.4 mm presso la stazione meteo in via Olaf Palme

In provincia invece spiccano: 63.6 mm a Cortandone (Amatoriale), 51.2 mm a Piovà Massaia (Amatoriale), 46.0 mm a Moncalvo (Agrometeo), 38.4 mm a Cocconato (Agrometeo), 36.4 mm a San Damiano e Villanova d’Asti (Agrometeo), 27.4 mm a Castelboglione (Agrometeo), 26.8 mm a Castelnuovo Don Bosco e Penango (Agrometeo), 22.4 mm a San Damiano (Arpa), 21.2 mm a San Paolo Solbrito (Amatoriale), 20.4 mm a Castagnole Monferrato (Agrometeo), 19.0 mm a Costigliole e Vezzolano (Agrometeo), 18.9 mm a Chiusano d’Asti (Amatoriale), 18.4 mm a Tonengo (Arpa), 18.2 mm a Vaglio Serra (Agrometeo).

Temporali 11 maggio 2018
Nel pomeriggio è prevista la formazione di temporali e rovesci sparsi grazie alla presenza di un flusso instabile da ovest; le temperature massime raggiungono anche i 26/27°C sulle zone di pianura e ciò determina la presenza di energia sufficiente per fenomeni temporaleschi. Già intorno alle 13 si formano i primi rovesci e temporali, che coinvolgono i comuni più nord-occidentali al confine con il torinese e l’estremo sud della provincia. Il clou dei fenomeni viene osservato a partire dalle ore 15, quando proprio all’altezza di Asti si crea una linea di convergenza con conseguente formazione di un rovescio e poi di un temporale a tutti gli effetti. Successivamente altri temporali si formeranno a sud-ovest del capoluogo e muovendo verso nord-est colpiranno nuovamente sia Asti, sia le aree limitrofe. Proponiamo l’animazione radar completa di questa sequenza di temporali:
Radar ts 11 maggio 2018

Ad Asti si registrano i seguenti accumuli:

  • 11.6 mm presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti nord
  • 26.4 presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti Tanaro
  • 15.4 mm all’osservatorio a 500 m da Viatosto
  • 16.5 mm all’osservatorio nel quartiere Don Bosco
  • 10.2 mm presso la stazione meteo amatoriale in zona Borbore
  • 20.0 mm ad Asti est (Gaia)
  • 15.6 mm presso la stazione meteo in via Olaf Palme

In provincia spiccano: 65.0 mm a Penango (Agrometeo), 63.6 mm a Cortandone (Amatoriale), 43.4 mm a Castagnole Monferrato (Agrometeo), 37.0 mm a San Damiano (Gaia), 28.0 mm a Castell’Alfero (Arpa), 14.4 mm a San Damiano (Arpa), 13.0 mm a San Damiano e Villanova (Agrometeo), 7.0 mm a Tonengo (Arpa).

Proponiamo infine uno splendido scatto realizzato da Beppe Cantarelli, che mostra un fulmine nube-suolo nei dintorni di Calliano:
Fulmine 11 maggio 2018

Rovesci sparsi 12 maggio 2018
Rispetto alla giornata precedente l’intensità dell’instabilità è decisamente minore, anche grazie al marino che inibisce parzialmente i fenomeni. Tuttavia qualche breve rovescio e temporale riesce a formarsi sulla nostra provincia, dapprima sui settori meridionali nei dintorni dei Canelli:
Scatto Radar 12 maggio 2018 (1)

Successivamente un secondo temporale sconfina dal Torinese interessando i comuni più nord-occidentali:
Scatto Radar 12 maggio 2018 (2)

Infine un modesto cumulonembo si rende responsabile di un rovescio a sud-ovest di Asti, favorendo poi la formazione di un temporale sui settori occidentali della provincia:
Radar ts 12 maggio 2018

Fra gli accumuli spiccano 6.6 mm a Tonengo (Arpa), 2.8 mm a Loazzolo (Agrometeo), 2.1 mm a Cortandone (Amatoriale).

Temporale 14 maggio 2018
Nella notte aria fredda affluisce in quota favorendo la formazione di rovesci e temporali di passaggio sull’Astigiano fino al primo pomeriggio diretti verso il cuneese; inizialmente i fenomeni si concentrano sui settori meridionali della provincia, mentre nelle ore centrali le precipitazioni interessano anche i centro-settentrionali. Merita di essere menzionato un temporale che interessa Asti intorno alle 14.30, con forte pioggia e anche grandine di piccole dimensioni. Di seguito inseriamo la sequenza radar di questo passaggio:
Radar ts 14 maggio 2018

Ad Asti si registrano i seguenti accumuli:

  • 9.6 mm presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti nord
  • 2.4 presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti Tanaro
  • 8.6 mm all’osservatorio a 500 m da Viatosto
  • 12.0 mm all’osservatorio nel quartiere Don Bosco
  • 8.7 mm presso la stazione meteo amatoriale in zona Borbore
  • 9.8 mm ad Asti est
  • 11.1 mm presso la stazione meteo in via Olaf Palme

Come già detto precedentemente i maggiori accumuli in provincia sono registrati sulle Langhe, che vengono maggiormente interessate dai fenomeni, spiccano: 25.8 mm a Serole (Arpa), 23.8 mm a Roccaverano (Arpa), 22.4 mm a Mombaldone (Arpa), 19.8 mm a Loazzolo (Agrometeo).

Temporale 15 maggio 2018
Nel pomeriggio è previsto l’arrivo di una perturbazione oltrape; essa, premendo contro l’arco alpino, favorisce l’entrata di venti settentrionali più secchi, con la formazione di rovesci e locali temporali sul bordo avanzante della dry line. In serata si forma un piccolo temporale sui settori nord-occidentali della provincia, con poche fulminazioni e vita piuttosto breve. Questa la sequenza radar:Radar ts 15 maggio 2018

In provincia l’unica stazione a segnare accumuli è quella di Vezzolano, con 1.2 mm caduti.

Temporali 16 maggio 2018
Durante questa giornata l’instabilità è vista più intensa, con coinvolgimento soprattutto dei settori settentrionali; intorno alle 16 si forma un primo nucleo temporalesco ben visibile da Asti, con una virga di grandine piuttosto netta e di grandi dimensioni. Successivamente giungerà un temporale in fase calante dal torinese sui settori nord-occidentali, mentre altri nuclei si formeranno sui settori settentrionali della provincia. Questa l’animazione radar:Radar ts 16 maggio 2018

Fra gli accumuli spiccano: 14.6 mm a Castelnuovo Don Bosco (Agrometeo), 10.6 mm a Vezzolano (Agrometeo), 7.8 mm a Vaglio Serra (Amatoriale), 6.8 mm a Cocconato (Agrometeo), 6.2 mm a Tonengo (Arpa), 5.8 mm a Penango (Agrometeo), 5.2 mm a Piovà Massaia (Amatoriale).

Temporali 19 maggio 2018
Nel pomeriggio è prevista la formazione di rovesci e temporali sui settori nord-occidentali, grazie all’entrata di aria più fresca in quota: intorno alle 16 prendono avvio i primi nuclei sulle zone al confine con il torinese, mentre alle 18 si attiva una convergenza dei venti proprio su Asti: un primo nucleo temporalesco si formerà appena a est del capoluogo, successivamente rigenererà verso ovest, transitando con modesta intensità sullo stesso; sarà tuttavia sui settori occidentali che il temporale insisterà con particolare veemenza, rigenerando ulteriormente verso sud-ovest, in direzione Alba. Di seguito l’animazione radar con le sequenze iniziali:
Radar ts 19 maggio 2018

A questo primo temporale seguiranno anche altri rovesci oltre la mezzanotte, per Asti indichiamo i totali della passata:

  • 20.2 mm presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti nord
  • 13.8 presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti Tanaro
  • 19.8 mm all’osservatorio a 500 m da Viatosto
  • 20.0 mm all’osservatorio nel quartiere Don Bosco
  • 14.1 mm presso la stazione meteo amatoriale in zona Borbore
  • 16.6 mm ad Asti est
  • 18.6 mm presso la stazione meteo in via Olaf Palme

In provincia invece (accumuli della sola giornata del 19 maggio): 53.0 mm a Cortandone (Amatoriale), 41.1 mm a Coazzolo (Agrometeo), 39.2 mm a Buttigliera (Arpa), 32.4 mm a Vezzolano (Agrometeo), 25.8 mm a Piovà Massaia (Amatoriale), 24.2 mm a Castelnuovo Don Bosco (Agrometeo), 20.2 mm a Castagnole Lanze (Agrometeo), 15.9 mm a Chiusano d’Asti (Amatoriale), 15.2 mm a Castagnole Lanze (Agrometeo), 12.4 mm a Loazzolo (Agrometeo), 14.5 mm a San Damiano (Gaia), 12.4 mm a San Damiano (Arpa), 10.4 mm a Cocconato (Agrometeo).

Proponiamo infine due splendidi scatti realizzati da Stefano Salvatore sulle Langhe cuneesi, la prima mostra uno splendido fulmine nube-suolo, mentre la seconda la struttura del temporale con una bella shelf-cloud:
Foto temporale 19 maggio 2018 (1)
Foto temporale 19 maggio Stefano

Temporale 21 maggio 2018
Nel pomeriggio un primo temporale si forma nei dintorni di Asti, in particolar modo sulle ultime propaggini a nord della città, per poi rigenerare ulteriormente e instabilizzare i settori nord-occidentali della provincia, dove insisteranno i fenomeni più intensi. Questa l’animazione radar:
Radar ts 21 maggio 2018

Da segnalare il divario degli accumuli sulla città di Asti: nessuna stazione segnerà accumuli, ad eccezione del nostro osservatorio posto a 500 m da Viatosto, dove cadono 9 mm; la differenza in questo caso è incredibile, basti pensare che nel nostro secondo osservatorio posto in zona Don Bosco si rileva una debole pioggia per pochi istanti senza accumulo. In provincia invece spiccano: 21.0 mm a Castell’Alfero (Arpa),  19.2 mm a Penango (Agrometeo), 14.6 mm a San Damiano (Gaia), 14.1 mm a Cortandone (Amatoriale), 10.4 mm a Vezzolano (Agrometeo), 9.2 mm a Castelnuovo Don Bosco (Agrometeo), 7.6 mm a Moncalvo (Agrometeo), 5.1 mm a Chiusano d’Asti (Amatoriale), 4.6 mm a Cocconato (Agrometeo).

Temporale 23 maggio 2018
Si tratta di una giornata di transizione, durante la quale l’alta pressione africana sposterà i suoi massimi proprio verso il nord-Italia; nel primo pomeriggio si osserva residua instabilità, con un temporale sui comuni più nord-occidentali della provincia (animazione radar di seguito), mentre intorno alle 18 un secondo gruppo di deboli temporali transiterà sulla Langhe nell’estremo sud della provincia:
Radar ts 23 maggio 2018

Fra gli accumuli spiccano 7.4 mm a Buttigliera (Arpa) e 2.6 mm a Roccaverano (Arpa).

Temporale serale 27 maggio 2018 + temporale notturno 28 maggio 2018
Durante la serata è prevista l’attivazione di temporali, specie sui settori nord-occidentali della provincia, dove sono attesi fenomeni anche intensi; la previsione viene rispettata appieno, intorno alle 22 prende avvio un primo nucleo temporalesco appena a nord di Asti, che poi spostandosi verso nord-ovest acquista potenza, generando un nucleo esteso e a fondoscala. Sono registrate grandinate di media dimensioni e forti nubifragi, questa l’animazione radar dell’evento:
Radar ts 27 maggio 2018

Dopo la mezzanotte, a partire dalle 2 circa, una nuova linea temporalesca si origina al confine con la Liguria e si sposta verso nord, coinvolgendo anche i settori che non erano stati interessati dal temporale delle ore precedenti; essa spostandosi verso nord, attiva un nuovo forte temporale anche sui settori nord-occidentali, questa l’animazione radar completa:
Radar ts 28 maggio 2018

Ad Asti si registrano i seguenti accumuli:

  • 13.6 mm presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti nord
  • 12.8 presso la stazione meteo dell’Arpa Piemonte Asti Tanaro
  • 14.2 mm all’osservatorio a 500 m da Viatosto
  • 13.8 mm all’osservatorio nel quartiere Don Bosco
  • 10.8 mm presso la stazione meteo amatoriale in zona Borbore
  • 22.0 mm ad Asti est
  • 18.9 mm presso la stazione meteo in via Olaf Palme

Fra gli accumuli spiccano: 59.2 mm a Castelnuovo Don Bosco (Agrometeo), 55.2 mm a Vezzolano (Agrometeo), 51.0 mm a Piovà Massaia (Amatoriale), 49.6 mm a Buttigliera (Arpa), 42.8 mm a Loazzolo (Arpa), 34.8 mm a Loazzolo (Amatoriale), 34.0 mm a San Paolo Solbrito (Amatoriale), 31.8 mm a Montechiaro (Arpa), 31.0 mm a Villanova (Amatoriale) e Cocconato (Agrometeo), 30.0 mm a Castell’Alfero (Arpa), 24.8 mm a Castelboglione (Agrometeo) e San Damiano (Arpa), 22.8 mm ad Agliano e Coazzolo (Agrometeo) e Tonengo (Arpa), 22.0 mm a Roccaverano (Arpa), 21.6 mm a Nizza Monferrato (Agrometeo), 20.8 mm a Fontanile (Amatoriale).

Riportiamo infine uno splendido scatto inviatoci da Laura Aiko che ci mostra l’imponente struttura del temporale illuminata dai fulmini nella serata del 27 maggio dalle colline di Cassinasco:
Laura foto ts 27 maggio 2018

Temporale serale 29 maggio 2018
Nella serata si forma un piccolo temporale a sud-ovest di Asti, in movimento verso nord-ovest; la cella avrà vita breve, questa l’animazione radar:
Radar ts 29 maggio 2018

In provincia si rilevano 5.8 mm a San Damiano (Gaia).

Temporali 30 maggio 2018
Si tratta dell’ultima giornata di temporali del mese di maggio 2018, contraddistinto da una reiterata instabilità e rovesci frequenti; nel pomeriggio si forma un primo nucleo temporalesco sui comuni nord-orientali della provincia, probabilmente una supercella, che sfilerà rapidamente verso il vercellese. Successivamente prende forma un nuovo temporale sui settori meridionali della provincia, in movimento verso nord, esso transiterà appena più a est del capoluogo, colpendo nuovamente i comuni nord-orientali. Questa l’animazione radar:
Radar ts 30 maggio 2018 prima parte

Infine intorno alle 17 dalla Liguria giunge una nuova linea di temporali con direzione sud-est/nord-ovest, che si rinforzerà una volta entrata sulla nostra provincia e colpendone buona parte dei comuni:
Radar ts 30 maggio 2018 seconda parte

Sul capoluogo gli accumuli raggiungono i 5-6 mm in tutte le stazioni, salvo quella posta ad Asti est che rileva 9.2 mm; in provincia invece spiccano: 33.2 mm a Vaglio Serra (Agrometeo), 20.0 mm a Moncalvo (Agrometeo), 19.6 mm a Castagnole Lanze (Arpa), 18.0 mm a Castagnole Lanze (Agrometeo), 17.4 mm a San Damiano (Gaia), 16.8 mm a Nizza Monferrato (Arpa), 13.8 mm a Penango (Agrometeo), 13.7 mm a Cascina Garitina (Amatoriale), 12.6 mm a Castelboglione (Agrometeo), 12.4 mm a Cerro Tanaro (Gaia), 11.8 mm a Canelli, Coazzolo, Nizza Monferrato San Marzano e Vinchio (Agrometeo), 11.4 mm ad Agliano e Calosso (Agrometeo).

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti