Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importanza è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA 9 – 17 MAGGIO 2022

Negli ultimi giorni finalmente è tornata la pioggia! Una perturbazione associata ad una bassa pressione sul Ligure ha attivato blande correnti meridionali, le quali hanno apportato precipitazioni diffuse su tutto il nord, con accumuli in pianura compresi tra 40 e 80 mm a sud del Po, salvo valori inferiori sul basso Alessandrino.

Piogge sicuramente essenziali e cadute nel complesso senza intensità troppo decise, consentendo una buona penetrazione nel suolo sempre più assetato. Sicuramente non sufficienti però: la siccità che stiamo vivendo perdura ormai da troppo tempo e sarebbero necessarie almeno 4-5 perturbazioni come quella passata per invertire il trend e tornare a parlare di normalità pluviometrica per le nostre zone.

La nuova settimana tuttavia non vedrà l’arrivo di nuove perturbazioni, ma quello che possiamo definire a tutti gli effetti un anticipo di estate:

Tornerà infatti a trovarci l’anticiclone africano, con temperature in deciso aumento nel corso dei prossimi giorni, fino a raggiungere il picco nella seconda metà della settimana, quando i valori massimi si porteranno diffusamente fino a 26-28°C, con punte anche di 29-30°C nelle zone più calde. Temperature decisamente oltre la media dunque, tipiche di fine giugno; anche le minime subiranno un deciso aumento, con valori over 15°C in collina e fino a 15°C nei centri urbani, mentre altrove si scenderà facilmente al di sotto di tale soglia durante le ore notturne.

I primi caldi dureranno fino alla fine della settimana almeno, quando da nord una nuova ondulazione atlantica potrebbe creare nuovi contrasti con rovesci e temporali.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti