La serata di ieri è stata molto calda anche a causa di una parziale e sterile copertura nuvolosa giunta dai temporali sulle Alpi. Dopo una massima di 36,3°C la temperatura ha faticato a scendere, specie nell’area urbana di Asti, tanto che intorno a mezzanotte si registravano ancora 31°C nel centro cittadino.

Ma che cos’è l’isola di calore? Si tratta di un fenomeno caratteristico delle città, tanto più marcato quanto più è grande un’area urbana, che determina un microclima più caldo rispetto alle aree extraurbane (specialmente durante le ore serali e notturne). È dovuto principalmente alla diffusa cementificazione, alla quasi totale assenza di aree verdi, alle emissioni degli autoveicoli, degli impianti industriali e dei sistemi di riscaldamento e di aria condizionata ad uso domestico.

Vi avevamo già fatto scoprire lo scorso inverno il MeteoTracker, una piccola stazione meteo portatile in grado di rilevare la temperatura in movimento. Ieri sera con questo strumento intorno alla mezzanotte abbiamo voluto mappare l’isola di calore di Asti.

Dall’immagine soprastante e dal grafico sottostante è possibile notare le temperature più alte (31,3-31,4°C) nel centro storico tra Piazza Alfieri e Corso Alfieri con un lieve calo in prossimità delle aree verdi (Parco della Resistenza e Bosco dei Partigiani tra Via Giobert e Piazza Lugano). Ma il calo termico è più evidente lungo Corso XXV Aprile dove in poche centinaia di metri la temperatura scende di oltre 2°C, da 30,8°C in zona Questura a 28,3°C in prossimità del Parco Rio Crosio. Molto più fresco uscendo dall’area urbana con i picchi minimi registrati tra la Val Rilate (24,2°C) e la zona bassa di Viatosto (23,6°C), quasi 8°C in meno rispetto al centro.

Vi ricordiamo che se siete interessati all’acquisto del MeteoTracker per tutti gli iscritti alla nostra Associazione Dati Meteo X è disponibile uno sconto del 13% su tutti i loro prodotti, CLICCATE QUI se siete interessati ad usufruire dello sconto.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti