Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importanza è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA 7 – 15 MARZO 2022

Sembra incredibile, ma l’inverno ha davvero deciso di arrivare a marzo: si sta per concludere una settimana con temperature invernali su buona parte d’Italia, accompagnate da nevicate abbondanti sui settori Appenninici del centro-sud, dove localmente sono caduti anche due metri di neve.

Nei prossimi giorni la circolazione fredda orientale continuerà ad interessare anche il nord Italia: un primo afflusso freddo durerà sino a martedì, con minime gelide nei fondovalle più freddi dove non si escludono punte fino a -9/-10°C. Di giorno invece, complice il sole ormai alto, le massime saliranno fin verso i 10-12°C.

Dopo una temporanea risalita termica a metà settimana, merita spendere invece due parole sulla possibile evoluzione attesa nel prossimo week-end, quando proprio sull’Italia potremo osservare la combinazione di nuove correnti fredde da est e flussi umidi atlantici da ovest:

L’errore è ancora elevatissimo e non avrebbe senso spingersi troppo nel dettaglio, soprattutto per quanto riguarda l’arrivo di una perturbazione significativa da ovest, ma qualora ciò dovesse verificarsi, ci sarebbero tutte le condizioni per osservare una nevicata fino in pianura al nord-ovest. Questa sera ci fermiamo qui, aspettiamo qualche giorno per osservare la futura evoluzione dei modelli.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti