Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importanza è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA 19 – 27 LUGLIO 2022

Negli ultimi giorni caldo e afa hanno raggiunto valori eccezionali, apportando pesante disagio fisico anche nelle ore notturne, quando la temperatura a stento scende sotto i 30°C prima delle 22-23 nei centri urbani. L’estate 2022, dopo l’incubo del 2003 e del 2015, non sembra voglia essere da meno e anche la nuova settimana ci traghetterà verso altri 7-10 giorni di inferno. Al di là dei picchi che potremo raggiungere, prossimi ai 40°C, ancora più incredibile è che l’intera settimana potrebbe trascorrere con massime sempre pari ad almeno 35°C, se non superiori, mentre le minime scenderanno sotto i 20°C solo nelle valli più fresche.

E’ sotto gli occhi di tutti quanto il cambiamento climatico stia pericolosamente incidendo su questa terribile ed assurda estate 2022: il sopra media che accumuleremo oltre a quello dei giorni precedenti sarà incredibile e ci traghetterà molto probabilmente verso il luglio più caldo di sempre. Sui prossimi giorni c’è veramente poco di cui discutere:

Buona parte dell’Europa centro-meridionale sarà interessata da una vasta alta pressione africana (si vede molto bene dalla carta soprastante l’estensione dei geopotenziali rosso fuoco) e tale dominio durerà sino ad almeno al prossimo week-end. Da segnalare solo il transito di un rapido e blando fronte perturbato nella giornata di mercoledì sulle Alpi, il quale potrà apportare fenomeni temporaleschi anche intensi, mentre altrove i fenomeni saranno assenti.

Molto probabilmente il picco del caldo sarà raggiunto il prossimo week-end con isoterme di +26-28°C a 850 hPa: sarà questo il momento in cui le massime si potrebbero avvicinare e raggiungere i 40°C, anche se tutto dipenderà dall’eventuale ingresso di correnti più secche al suolo. Se ciò non dovesse avvenire sarà assai probabile rilevare valori di 38-39°C diffusi ma senza raggiungere la simbolica soglia dei 40°C. 

Cosa spaventa di più della settimana in arrivo? Essa trascorrerà interamente all’insegna di caldo e afa, senza un minimo di tregua. Benvenuti nell’era del cambiamento climatico!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti