Premessa: sempre più spesso le richieste delle previsioni del tempo superano la distanza temporale dei 2-3 giorni, spingendosi anche oltre la settimana. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica dedicata alle previsioni del medio/lungo termine. Di fondamentale importanza è ricordare che, trattandosi di previsioni e analisi a 7-10 e oltre giorni di distanza, la possibilità di commettere errori non è assolutamente trascurabile! Vi invitiamo a dare dunque il giusto peso a quanto troverete scritto, senza elevare a verità assoluta le nostre parole. Da parte nostra non vuole esserci alcuna presunzione, bensì la sola voglia di imparare e fornire sempre quel qualcosa in più, che possa aiutare chi ha pianificato una gita in montagna o al mare e anche coloro che in base al tempo decidono la propria giornata lavorativa, legata ad esempio all’agricoltura. Cercheremo dunque di individuare una possibile linea di tendenza per i giorni futuri, commentando le corse dei principali modelli matematici; gli articoli saranno pubblicati con cadenza regolare, indicativamente ogni mercoledì e domenica, in essi troverete informazioni generali, mentre per quelle specifiche (possibilità di piogge, temporali, nevicate, copertura nuvolosa e temperature) rimangono sempre online le nostre previsioni aggiornate quotidianamente, che trovate qui: LINK.

 

TENDENZA 1 – 9 AGOSTO 2022

Dopo i forti temporali di venerdì con accumuli fino a 80 mm nell’Astigiano, correnti da nord hanno riportato condizioni soleggiate con caldo torrido e dunque decisamente più sopportabile: precisiamo che torrido è sinonimo di secco, mentre molte volte a livello giornalistico viene definito torrido il caldo africano, che invece è per natura un caldo umido e afoso. Ancora una volta ricordiamo l’importanza di una corretta terminologia in ambito scientifico e di come spesso venga sacrificata per far spazio ad altre finalità.

Tornando alla tendenza meteo dei prossimi giorni, la prima settimana di agosto tenderà a riportarci verso un clima decisamente più simile a quello di luglio, a causa dell’ennesima ripresa dell’alta pressione africana:

Il caldo torrido (secco) diverrà un lontano ricordo, in quanto l’avvento dell’anticiclone africano causerà sì un aumento delle temperature, ma anche dei tassi di umidità, con caldo sempre più afoso e meno sopportabile con il trascorrere dei giorni. Le temperature tenderanno ad aumentare, sia nei valori minimi, sia nei massimi, che rimarranno grosso modo intorno ai 35°C con punte fino a 36-38°C nella seconda metà della settimana.

Caldo fino ad almeno il prossimo week-end, con isolata instabilità pomeridiana sulle Alpi da mercoledì. Bisognerà attendere domenica o meglio ancora l’inizio della nuova settimana per un calo termico, probabilmente causato da flussi freschi nord-orientali, che favoriranno un ritorno delle temperature verso valori più tipici del periodo, mentre per quanto riguardo la pioggia sulle nostre assetate lande, rimane l’incognita di eventuali temporali a partire dal prossimo week-end. L’estate insomma continua a pieno ritmo anche ad agosto, quanto meno nella prima parte, lasciandosi alle spalle il trimestre maggio-luglio più caldo di sempre a Torino dal 1752.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vai alla barra degli strumenti